Una bella novità per i turisti che arrivano a Sinagra (Messina). Nei giorni scorsi è stata inaugurata la casa Museo Privata “A putìa di Lidda”, che si trova in via Umberto. Fino agli anni Ottanta del 1900, in via Umberto c’era la presenza di una bottega alimentare gestita da Lea Radici.

Oggi, grazie all’impegno della nuora Rosetta Agnello, dopo la restaurazione del locale, è possibile ammirare un piccolo angolo dei ricordi, dedicato alla famiglia Spanò. All’interno ci sono antichi strumenti, dagli attrezzi da cucina, ai giochi, agli strumenti musicali. Ma, i veri protagonisti, sono proprio gli oggetti e gli arredi dell’antica bottega.

Nel corso dell’inaugurazione, Vincenza Mola, presidente della Pro Loco di Sinagra, ha ringraziato Rosetta Agnello e la famiglia Spanò per aver accolto la proposta di apertura della casa museo.

“Stiano già lavorando per inaugurare l’apertura di altre due case-museo – ha detto -. L’obiettivo è di integrare le case museo e le botteghe artigianali, molto gettonate dai turisti, affinchè il paese possa diventare la Taormina dei Nebrodi”. Inoltre la Pro Loco ha già redatto una mappa in cui viene ritratta la “Sinagra di un tempo”.

Foto: pagina Facebook Pro Loco Sinagra