Carciofi ammuddicati, la ricetta siciliana. Come fare i carciofi alla siciliana, un piatto saporito e facilissimo da preparare, perfetto come secondo, antipasto o contorno ricco. Ingredienti, procedimento e trucchetti per farli in casa.

Come fare i carciofi ammuddicati alla siciliana

Ammuddicati, cioè con la mollica di pane raffermo. Si fanno così i carciofi in Sicilia, in una delle tante ricette della nostra cucina povera. Una tradizione contadina che, con pochi e semplici ingredienti, riesce a portare in tavola un gusto davvero unico.

Quando questa verdura è di stagione, i siciliani preparano i carciofi ammuddicati come piatto unico. Sono talmente buoni che, a seconda delle situazioni, possono anche diventare un antipasto o un contorno sfizioso, quindi si prestano davvero a tante interpretazioni.

I carciofi (cacocciuli in siciliano), vengono privati delle punti, quindi si battono su un piano (in modo che si aprano le foglie) e si farciscono con un composto a base di prezzemolo, acciughe e pecorino. Un perfetto equilibrio di sapori, tutti distinguibili e caratteristici, che insieme formano una vera sinfonia del gusto. Eliminando le acciughe, possono diventare a tutti gli effetti un piatto vegetariano.

Ricetta

  • Tempo di preparazione: 20 minuti;
  • Cottura: 40 minuti.

Ingredienti

  • Carciofi, 8;
  • Limone, 1;
  • Prezzemolo, 1 mazzetto;
  • Pecorino grattugiato, 100 g;
  • Mollica di pane raffermo, 4 cucchiai;
  • Acciughe sott’olio, 6 filetti;
  • Aglio, 2 spicchi;
  • Olio extravergine d’oliva;
  • Sale;
  • Pepe.

Procedimento

  1. Il primo passo per cucinare i carciofi ammuddicati alla siciliana è lavare e pulire i carciofi, togliendo le foglie più dure.
  2. Tagliate le punte, quindi battete i carciofi su un ripiano, in modo che le foglie si allarghino un pò.
  3. Scavate all’interno, eliminando la “barbetta” centrale, cioè le piccole spine.
  4. Immergeteli in acqua e limone per qualche minuto, in modo che non diventino scuri.
  5. A questo punto, tritate insieme aglio e prezzemoli, quindi unite la mollica, il pecorino e regolate di sale e pepe. Aggiungete anche l’olio, che farà legare gli ingredienti.
  6. Mettete un po’ d’olio in un padellino, quindi fate sciogliere le acciughe e unite il tutto al composto che avete preparato in precedenza.
  7. Scolate bene i carciofi, quindi riempiteli con il vostro composto.
  8. Prendete un tegame e mettetevi i carciofi in piedi, avendo cura di non farli cadere (un trucchetto: c’è chi utilizza le patate per tenerli in piedi, incastrandole tra un carciofo e l’altro; in questo modo avrete anche delle patate bollite!).
  9. Versate un bicchiere d’acqua salata e 4 cucchiai d’olio sul fondo.
  10. Coprite con il coperchio e fate cuocere per circa 40 minuti su fiamma moderata. Verificate in cottura l’eventuale necessità di ulteriore acqua.
  11. Servite i vostri carciofi ben caldi.

Foto: Vegan Feast Catering – CC BY 2.0.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati