Non chiamatela cassatella, lei è la cassatedda di ciciri. Si tratta di un particolare dolce della tradizione siciliana, che ritorna ai nostri tempi grazie alla Pro Loco di Partinico e Slow Food Palermo.

Diffusa nella Sicilia occidentale, ha un ripieno preparato con un impasto di ceci. È stata recuperata grazie a un importante lavoro di ricerca, che ha coinvolto gli anziani di Partinico: adesso, sarà tutelata da un disciplinare di produzione e verrà promossa grazie alla Comunità della Cassatedda, che creerà una rete di pasticcieri, produttori locali e divulgatori.

La forma è quella classica della cassatella, a mezzaluna. La cassatedda di ciciri è legata al territorio agricolo e pastorale di partinico e riporta a un tempo in cui si viveva di ciò che si produceva.

Come tanti dolci della tradizione siciliana, nasce dalla sapienza di mamme e nonne, che accontentavano i bimbi offrendo loro un dolce fatto con i ceci. Ad arricchirlo sono state le suore.

Ricetta cassatedda di ciciri

All’interno della cassatedda di ciciri ci sono zuccata, scaglie di cioccolato, cannella, miele e zucchero. Vediamo insieme come prepararla, a cominciare dagli ingredienti. Come noterete subito, si utilizza farina di semola rimacinata.

  • 1 kg di farina di rimacino
  • 300 g di strutto
  • 150 g di vino bianco invecchiato
  • 100 g di zucchero semolato
  • 2 tazzine di caffè
  • cannella in polvere
  • bacche di vaniglia
  • olio extravergine d’oliva
  • 1 kg di ceci di piccola pezzatura
  • 150 g di cioccolato fondente al 75% in scaglie
  • 150 g di miele millefiori
  • 200 g di zuccata
  • cannella in polvere

Ed ecco il procedimento, passo dopo passo.

  1. Dopo aver tenuto i ceci in acqua per 24 ore, cuoceteli.
  2. Quando diventano tiepidi ,riduceteli in purea e mettete da parte.
  3. Lavorate ora la farina e lo strutto con le mani e incorporate zucchero e vino bianco
  4. Formate una grossa pagnotta, avvolgetela nella pellicola per alimenti e tenetela in frigorifero per un’ora.
  5. Preparate il ripieno, amalgamando bene l’impasto di ceci con la zuccata, le scaglie di cioccolato, la cannella, lo zucchero e il miele.
  6. Lasciate riposare.
  7. Tirate la pasta fino a renderla sottile con uno spessore di 1,5 mm.
  8. Tagliate con un coppapasta e mettete al centro un cucchiaino di impasto di ceci.
  9. Chiudete a mezzaluna e pressate i bordi con i rebbi della forchetta.
  10. Rifilate i bordi con la rondella dentata.
  11. Friggete in abbondante olio.
  12. Fate asciugare su carta da cucina.
  13. Spolverizzate con zucchero a velo e cannella.
  14. Servite.

Buon appetito!

Foto di Natalia Naty Panatt