Le citazioni più belle di Luigi Pirandello sono un modo per conoscere meglio un grande scrittore siciliano. Per la sua produzione, le tematiche affrontate e l’innovazione del racconto teatrale è considerato tra i più importanti drammaturghi del XX secolo.

È stato insignito del Premio Nobel per la letteratura nel 1934 e le sue opere costituiscono un prezioso patrimonio da custodire. Per scoprire o riscoprire Luigi Pirandello e la sua scrittura, abbiamo raccolto le sue migliori citazioni.

Luigi Pirandello Citazioni

  • “Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti.”
  • “È molto più facile essere un eroe che un galantuomo. Eroi si può essere una volta tanto; galantuomini, si dev’esser sempre.”
  • “La civiltà vuole che si auguri il buon giorno a uno che volentieri si manderebbe al diavolo; ed essere bene educati vuol dire appunto esser commedianti.”
  • “Sapete che cosa significa amare l’umanità? Significa soltanto questo: essere contenti di noi stessi. Quando uno è contento di sé stesso, ama l’umanità.”
  • “Ciò che conosciamo di noi è solamente una parte, e forse piccolissima, di ciò che siamo a nostra insaputa.”
  • “Confidarsi con qualcuno, questo sì è veramente da pazzo!”
  • “La vita è tutta una bestialità, e allora dica un po’ lei che cosa significa il non averne commessa nessuna: significa per lo meno non aver vissuto.”
  • “Notiamo facilmente i difetti altrui e non ci accorgiamo dei nostri.”
  • “Ogni realtà è un inganno.”
  • “Trovarsi davanti a un pazzo sapete che significa? Trovarsi davanti a uno che vi scrolla dalle fondamenta tutto quanto avete costruito in voi, attorno a voi, la logica, la logica di tutte le vostre costruzioni!”
  • “Il pensiero più fastidioso e più affliggente che si possa avere, vivendo: quello della morte.”
  • “Come ci sono i figli illegittimi, ci sono anche i pensieri bastardi.”
  • “Rifiutare di avere opinioni è un modo di averle.”
  • “Chi non ha calma deve aver paura.”
  • “Ogni vero umorista è un critico di se stesso.”
  • “E dopo tutto cos’è una bugia? Solo la verità in maschera.”
  • “Riponi in uno stipetto un desiderio: aprilo: vi troverai un disinganno.”
  • “Non c’è più pazzo al mondo di chi crede d’aver ragione!”
  • “In che consiste la vera ricchezza, la vera felicità? Nell’aver pochi bisogni.”
  • “Perché civile, esser civile, vuol dire proprio questo: dentro, neri come corvi; fuori, bianchi come colombi; in corpo fiele; in bocca miele.”
  • “Fare, fare. Fare per fare, senza vedere neppure quello che fate, perché lo fate. E la giornata è passata.”
  • “I figli del lupo nascono coi denti.”
  • “Un romanzo o si scrive o si vive.”
  • “Tutti riconosciamo volentieri la nostra infelicità; nessuno, la propria malvagità.”
  • “Se si guarda negli occhi un animale, tutti i sistemi filosofici del mondo crollano.”
  • “Chi più sa chiacchierare, più è bravo.”
  • “Non si può avere compatimento per gli altri, quando abbiamo troppo da soffrire per noi stessi.”
  • “Noi abbiamo bisogno d’incolpar sempre qualcuno dei nostri danni e delle nostre sciagure.”
  • “Nulla è più complicato della sincerità.”
  • “Fare i cinici è pure un modo di dare leggerezza alla vita quando comincia a pesare.”
  • “È meglio avere dubbi che false certezze.”
  • “Un fatto è come un sacco: vuoto, non si regge. Perché si regga, bisogna prima farci entrar dentro la ragione e i sentimenti che lo han determinato.”

Articoli correlati