Oggi vedremo insieme come coltivare le carote in vaso. Ci troviamo nel periodo dell’anno perfetto per effettuare questa operazione, cioè a metà febbraio. Anche se non si ha a disposizione un vero e proprio terreno, le carote si svilupperanno senza difficoltà, ma bisogna seguire alcuni importanti accorgimenti.

Iniziamo dalla varietà di carota che dovreste scegliere. Le più indicate per la coltivazione in vaso sono quelle di dimensioni contenute. Optate per i semi della varierà “Tonda di Parigi”, una pianta che in soli 4 mesi vi darà delle piccole, ma ottime, carote tonde.

Coltivare le carote in terrazzo è semplice. Per prima cosa, preparate al meglio il contenitore in cui andrete a seminare. Scegliete vasi profondi almeno 35 centimetri e riempiteli con un terriccio sciolto, che permetta all’acqua in eccesso di allontanarsi facilmente. Mischiate al terriccio del concime naturale ricco di fosforo e potassio.

Come abbiamo anticipato, l’epoca ideale per la semina va da metà febbraio alla metà di maggio. Qualora abitaste in un luogo mite, potete seminare anche dalla seconda settimana di agosto fino al termine di ottobre, raccogliendo le carote nella primavera successiva.

Usando dei vasi rettangolari, dovete praticare sul suolo alcuni solchi paralleli, profondi pochi millimetri e distanti tra loro circa 10-15 centimetri. Distribuite i semi nei solchi e copriteli con un leggero strato di terriccio, quindi annaffiate con uno spruzzino. Quando le carote germineranno, diradate le piantine fino a mantenerne una ogni 4-5 centimetri.

Come vedete, coltivare le carote nel terrazzo di casa non è difficile!