Torna a Palermo ConFormazioni, il festival di danza e linguaggi contemporanei. Appuntamento dall’11 al 13 settembre, con eventi tra i Cantieri Culturali alla Zisa, l’Ecomuseo Urbano Mare Memoria Viva e piazza Sant’Anna. Da quattro anni ConFormazioni, presentato dall’associazione Muxarte, propone spettacoli, workshop e performance: l’edizione 2020 si svolgerà come short format, con la presenza di grandi nomi. Tra questi, spiccano Virgilio Sieni – uno degli esponenti di spicco della danza italiana e internazionale, che da anni si dedica alla ricerca sui linguaggi del corpo e dell’improvvisazione – e Roberto Zappalà che, con la sua compagnia, vanta un repertorio ampio e articolato. Tre invece le compagnie giovani: ci saranno la coreografa italo svizzera Francesca Sproccati, Maria Stella Pitarresi e il gruppo nanou. ConFormazioni sarà luogo di incontro e dibattito. Si parlerà di danza, insieme a coreografi e danzatori, creando occasioni per approfondire tematiche legate al mondo della danza. Il titolo dell’incontro, quest’anno, è “La Forma del desiderio”: dibatteranno lo storico della danza Alessandro Pontremoli, i critici Roberto Giambrone ed Enrico Pastore e diversi direttori di festival e curatori.

ConFormazioni: il programma

Il programma è molto fitto. Virgilio Sieni terrà il workshop di due giorni “Abitare la variazione del corpo”, venerdì 11 e sabato 12 dalle 11 alle 14 all’interno dello Spazio Tre Navate, ai Cantieri culturali alla Zisa. L’11 settembre, alle 19.30, si terrà invece allo Spazio Franco il primo spettacolo del festival, “Arsura”, uno studio di Marco Valerio Amico e Rhuena Bracci, del gruppo nanou, che andrà poi in replica in tre turni, alle 20.15, alle 21 e alle 21.45. Venerdì 11 ci saranno altri due eventi: la performance istallatativa “Exp: je voudrais commencer par sauter”, di e con la coreografa italo svizzera Francesca Sproccati, all’interno degli spazi dei Cantieri Culturali – ore 20, 20.45, 21.30 e 22.15 – e lo spettacolo “Eclipse” a Tavola Tonda, di e con Maria Stella Pitarresi, 20.30, 21.15, 22 e 22.45.

La seconda giornata, sabato 12 settembre, si aprirà invece con il dibattito all’Ecomuseo Urbano Mare Memoria Viva sul tema “La forma del desiderio”, alle ore 17, e proseguirà con la performance di Roberto Zappalà “Performative speech”, alle ore 19. ConFormazioni si concluderà domenica 13 settembre: alle ore 10, in piazza Sant’Anna, prenderà luogo la performance “Le Baccanti”, del collettivo Muxarte e alle 19 ci sarà lo spettacolo “Solo Goldberg Variations” di Virgilio Sieni e con Andrea Rebaudengo al pianoforte, all’Ecomuseo Urbano Mare Memoria Viva.

Articoli correlati