• La cucina americana e i piatti di ispirazione siciliana.
  • Proprio i siciliani hanno dato un contributo fondamentale alle ricette più amate.
  • Dai cannoli alla Sicilian Pizza, dalla Muffuletta agli Ziti al Forno.

Quando si pensa alla cucina americana, vengono subito in mente hamburger e patatine fritte, pancakes e muffins. In realtà, il menù degli statunitensi include (e ammira) anche tantissimi piatti di ispirazione italiana o, per meglio dire, siciliana.

La cucina italo-americana, cioè quella degli immigrati che lasciarono l’Italia per cercare fortuna negli Stati Uniti, ha influenzato moltissimo quella prettamente americana. La cultura degli immigrati ha influenzato molto quella locale. Una specifica cucina italoamericana nacque tra la fine del 1800 e l’inizio del secolo successivo, in seguito alle grandi migrazioni partite dall’Italia.

La cucina americana si ispira alla tradizione sicula

Per la maggior parte, quegli emigranti provenivano dalle regioni del Sud, prime tra tutte Sicilia e Campania. Avevano, dunque, abitudini italiane, come il consumo di pasta, conserve di pomodoro e olio. Per lo più si concentravano nell’area atlantica, tra Boston e Filadelfia, ma anche a Chicago e Saint Louis.

I Siciliani influenzarono moltissimo la cucina americana. Partendo, così da una minoranza, grazie alle sue ricette la cucina italoamericana divenne molto diffusa, arrivando nei ristoranti più esclusivi di New York. Fece breccia nel cuore di città come Minneapolis, dove molti abitanti avevano origini scandinave o tedesche.

Trionfo di Sicilian Pizza, Muffulette e Cannoli

Così oggi potete trovare facilmente cannoli in moltissime pasticcerie degli Stati Uniti. Certo, non sappiamo se siano buoni come quelli siciliani, ma sono molto presenti. Se chiedete una Sicilian Pizza, vi verrà servita una pizza che ricorda un po’ lo Sfincione, molto spessa e ricca di condimento.

Sapete, poi, che la Muffuletta (sì, proprio il nostro panino!) è tipica di New Orleans? Il merito è, manco a dirlo, di un immigrato siciliano. Sempre a New Orleans, i dolci migliori li fanno i Brocato. A St. Louis, Missouri, una delle specialità più amate sono i “toasted ravioli“, cioè ravioli fritti e serviti come antipasto.

Se tutto questo non vi sembra abbastanza, sappiate che si servono facilmente in America anche i “baked ziti“, cioè gli ziti al forno, conditi con salsa e formaggio. La parmigiana è molto diffusa, così come uova e piselli, un pasto molto diffuso tra gli emigranti di umili origini. Tra i secondi troverete il pollo al Marsala, mentre per le feste natalizie via libera a baccalà ed alici. Per quanto riguarda i dolci, un trionfo di biscotti e cannoli. Foto: ukahbob777Licenza.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati