MESSINA – È stata fatta a pezzi la lapide in ricordo di Ilaria Boemi, la sedicenne morta a Messina lo scorso agosto per intossicazione provocata da una pasticca di Mdma. Era stata posta in ricordo della giovane proprio nella spiaggia dove era stata soccorsa, ormai in fin di vita. Il marmo, ridotto in pezzi, è stato notato stamani da alcuni passanti. 

Immediata la reazione di Lillo Boemi, fratello di Ilaria, che ha pubblicato su Facebook un video dal titolo eloquente: "io vi troverò, preparatevi". Nel filmato, non vendono usati mezzi termini contro gli autori del gesto. 

Dopo pochi mesi di indagine la polizia ha ricostruito quanto sarebbe accaduto nella notte del 9 agosto, portando Ilaria alla morte. Sono accusate di spaccio tre giovanissime donne e dagli accertamenti degli investigatori è emersa la responsabilità di chi si trovava con la sedicenne quella notte (un minorenne e un trentanovenne che la avrebbero abbandonata dopo l'arrivo dell'ambulanza, chiamata da un passante quando era ormai troppo tardi).

GUARDA IL VIDEO