ammalata di cancro si scatta un selfie

"Se qualcuno cerca un motivo per stare alla larga dai lettini abbronzanti beh, ecco come ti riduce il cancro della pelle".

Questo è l'avvertimento lanciato in rete da Twany Willoughby, una giovane donna ammalata di cancro che si è scattata un selfie, immediatamente pubblicato su tutti i social network, per dimostrare a tutti quali sono gli effetti del tumore alla pelle. 

La storia di Twany

Il bruttissimo male è stato diagnosticato a Twany 6 anni fa, a soli 21 anni, dopo che per molti anni, da giovanissima, aveva abusato di lampade abbronzanti senza temere conseguenze per la sua salute. L'abbronzatura era la sua più grande ossessione. Così grande da spingerla a ricorrere all'ausilio delle lampade almeno 4 0 5 volte a settimana. Ma oggi, a 27 anni, e mamma di un figlio di due, Twany  è assolutamente pentita.

Donna ammalata di cancro si scatta un selfie

Qualche giorno fa, infatti, sulla sua pagina Facebook è apparsa una foto che la ritrae dopo uno dei trattamenti a cui si sottopone ormai da diversi anni. Una foto macabra ed esemplare allo stesso tempo, che vuole fungere da monito a tutte quelle persone che, come lei un tempo, sono ossessionate dalla tintarella:

Non fate come me. Avete solo una pelle, prendetevene cura e imparate dagli errori altrui. Non lasciate che l'ossessione per l'abbronzatura vi impedisca di vedere crescere i vostri figli. Questa è la mia più grande paura, ora che ho un bambino di due anni.