Le Spice Girl hanno lasciato il segno. Il mitico gruppo inglese formato da cinque ragazze che sono diventate delle vere icone anni ’90. Per anni, infatti, sono state sotto le luci dei riflettori aggiudicandosi con le loro canzoni le vette di tutte le classifiche internazionali con oltre  85 milioni di dischi venduti. Come delle meteore, però, più di vent’anni fa si sono ritirate dalle scene decidendo di smettere di cantare insieme. Un duro colpo per i numerosissimi fan che ancora adesso, dopo due decenni, continuano ad apprezzarle. In tutti questi anni si è parlato tanto di una loro reunion e sono moltissimi quelli che ci hanno sperato. Adesso questa speranza è diventata realtà come loro stesse hanno annunciato presto le rivedremo insieme sul palco. Geri Halliwell, Victoria Adams, Emma Bunton, Melanie Brown e Melanie Chisholm stavolta fanno per davvero.

A comunicarlo è stata Victoria che tramite il suo profilo Instagram ha pubblicato una foto con le sue beniamine nella quale ha scritto: «Amo le mie ragazze!!! Tanti baci!! E’ così eccitante». La Beckham non si è riferita alla reunion, ma ha lasciato intendere che c’è qualcosa in cantiere catturando l’attenzione di oltre 2 milioni di fan!

Siete pronti a rivederle sul palco?

 

Esordi delle Spice Girl

Il gruppo si forma nel 1994, quando Bob Herbert e il figlio Chris mettono un annuncio sul quotidiano inglese The Stage, perché interessati a creare un gruppo pop tutto al femminile, sul modello delle boyband che spopolano in quel periodo, come i Take That. Nel marzo del 1994, i due mettono il seguente annuncio: «Are you street smart, extrovert, ambitious and able to sing and dance?» ('Siete spregiudicate, estroverse, ambiziose e capaci di cantare e di ballare?').

Centinaia di ragazze rispondono all'annuncio, ma ne vengono scelte solo cinque: Geri Halliwell, Melanie C, Melanie B, Victoria Adams e Michelle Stephenson. Formano così un gruppo chiamato Touch e vanno a vivere tutte insieme in una casa a Maidenhead. Nei due mesi successivi le Touch registrano vari demo ai Trinity Studios nei pressi di Woking. Successivamente, però, Michelle decide di abbandonare il gruppo per incomprensioni con gli altri componenti o, come sostengono in molti, per proseguire i suoi studi.

Subito dopo l'abbandono della Stephenson, si cerca una sostituta: viene scelta la diciottenne Emma Bunton, dietro suggerimento di Victoria. La rottura con gli Herbert avviene nel marzo 1995: deluse dall'atteggiamento nei loro confronti e in disaccordo sulle scelte artistiche imposte, le cinque lasciano la Heart Management che le aveva scoperte. Si rivolgono a Elliot Kennedy e si uniscono alla 19 Management di Simon Fuller.

Durante l'estate di quell'anno, le ragazze si rivolgono a numerose etichette discografiche, in cerca di una che pubblicasse i loro lavori, e nel settembre del 1995 firmano un contratto con la Virgin Records. Da quel momento, cominciano a scrivere testi e a registrare le canzoni del loro album di debutto, prima di sfondare, l'estate successiva.