Una donna di 46 anni è stata arrestata perché beccata in flagranza mentre praticava sesso orale a un ragazzino di appena 13 anni. I due sono stati trovati nell'auto della donna, Soares Andrea Martinez, impiegata di banca in Brasile. La donna si era appartata nel giardino di una villa ma il vigilante ha notato qualcosa di decisamente strano dai monitor collegati alle telecamere di videosorveglianza, così ha deciso di intervenire.

"L'automobile era ferma e nel giardino della villa. Poiché questo posto ha una lunga storia di furti subiti, ho deciso di andare a verificare chi ci fosse all'interno. Quando sono arrivato ho visto una donna e un ragazzino completamente nudi, li ho fatti scendere. Il bambino ha iniziato a piangere disperatamente mentre la signora Martinez ha cercato di giustificarsi, poi ha ammesso quello che stava facendo e ha detto che avrebbe sicuramente pagato per gli errori che stava commettendo", ha dichiarato il vigilante.

Secondo la polizia la donna ha avvicinato il 13enne nei pressi della spiaggia e gli ha detto che avrebbe voluto caricarlo in auto e accompagnarlo in un posto. Non è ancora noto se la donna abbia fatto prostituire il giovanissimo pagandolo, ma quel che è certo è che la 46enne finirà a processo.