Fallimento padiglione BioCluster e la Sicilia lascia l'Expo

Expo, la Regione Sicilia sospende le attività nel Padiglione BioCluster Mediterraneo facendo saltare tutta la programmazione e gli eventi in calendario. Il Padiglione Bio Cluster Mediterraneo avrebbe dovuto mettere insieme la produzione biologica di tutti i paesi della riviera.

Ma l’assessore alle Risorse Agricole Nino Caleca non ci sta ed ha pronunciato la sua decisione dopo una lunga giornata di tensione. La scelta è stata appoggiata al contempo da Dario Cartabellotta, il dirigente che sino a ieri aveva curato il padiglione.

Le motivazioni sono sempre le stesse e già discusse in questo primo comunicato.

E le parole dure di Cartabellotta continuano a tuonare: “al progetto Cluster hanno aderito numerose aziende e territori che stanno subendo un danno economico e di immagine per tutto il tessuto produttivo siciliano”

La nota ufficiale emessa infine dalla Regione recita così:

  • manca la copertura della zona palco,
  • manca la visibilità del padiglione,
  • manca la segnaletica,
  • non viene garantita la pulizia,
  • e soprattutto non c’è collegamento internet.


Per tutti questi motivi Cartabellotta rileva che «non ci sono le condizioni che consentono la regolare realizzazione del palinsesto delle attività»

Da qui la decisione di lasciare tutto e di valutare un nuovo rientro della Sicilia nel padiglione Bio Cluster solo quando le condizioni lo consentiranno. La nota ufficiale è stata inviata nella mattinata al direttore generale di Milano Expo, Giuseppe Sala.