Dopo aver filmato l’amplesso con la sua amante benzinaia originaria dell’est europeo, un carabiniere di Macerata, nelle Marche, ha pensato di mandare il video amatoriale al marito di quest’ultima, oggi ex, incorrendo nell’accusa di stalking e diffamazione.

La vicenda risale al 2014 e, come scrive il "Corriere Adriatico", il sottufficiale dei carabinieri continua a ritenersi estraneo ai fatti e rifiuta ogni tipo di addebito. L’uomo non solo è accusato di aver perseguitato la sua amante con cui aveva intrecciato una storia dal 2009, ma tra le parti offese risultano anche una coppia di baristi e addirittura un ex parlamentare.