Dopo mesi di complessi indagini è stato individuato a Catania un pericoloso latitante, su cui pendeva un mandato d'arresto europeo ai fini estradizionali per rapina a mano armata commessa in Germania. L'uomo (in foto) si chiama Giovanni Patti, ha 43 anni ed ha numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio: era ricercato dal maggio del 2014. In quel periodo l'Autorità Giudiziaria tedesca ne aveva ordinato la cattura, per una rapina a mano armata (pistola e coltello), commessa il 12 maggio del 2014. 

Gli investigatori hanno svolto una meticolosa indagine, fino a quando non hanno scoperto che le figlie del sospetto frequentavano una scuola a Catania. L'uomo, benché fosse ricercato, non rinunciava ad accompagnare le figlie a scuola, adottando una serie di accorgimenti. 

Il latitante è stato bloccato: nella sua abitazione sono stati sequestrati 10 involucri di cellophane termosaldati contenenti circa un chilo di cocaina, che avrebbe fruttato almeno 100.000 euro. L'arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza: deve rispondere di rapina aggravata e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Fonte: CataniaToday