La polizia di Trapani ha sgominato una banda di rapinatori palermitani e trapanesi: si tratta di 14 pregiudicati di Mazara del Vallo, Castelvetrano e Palermo, accusati aver preso di mira gioiellerie e banche. Le indagini sono partite all'inizio del 2016, in occasione di una rapina a una gioielleria di Vita: i ladri hanno portato via preziosi per un valore di 80.000 euro. I poliziotti sono risaliti a sei mazaresi e così è stato possibile sventare un altro colpo, questa volta a Marsala.

Altre due rapine sono state sventate per tempo, mentre diverso è stato l'esito di una rapina ai danni di una filiale del Monte dei Paschi di Siena di Partanna, che fruttò alla banda 37.000 euro. L'operazione è stata denominata "Coyote" ed è stata condotta dai poliziotti del commissariato di Mazara del Vallo, in collaborazione con quelli della Squadra Mobile di Trapani, del reparto Prevenzione Crimine di Palermo e di unità cinofile. Sono in corso numerose perquisizione.

PER CONOSCERE I NOMI E VEDERE LE FOTO, CLICCA SUL PULSANTE IN BASSO

gallery