Continuano a Catania i controlli a tappeto sulle attività commerciali. Grazie alla collaborazione tra le forze dell'ordine e il personale dell'Asp (dipartimento prevenzione veterinaria), è stata posta particolare attenzione al rispetto delle norme igienico-sanitarie negli esercizi pubblici. Ecco i dettagli e gli esercizi che sono stati controllati, come riporta CataniaToday.

Alla macelleria Somma di viale Mario Rapisardi è stato contestato il reato previsto dall'articolo 5 Legge 283/62, a tutela della salute pubblica. Sono stati sequestrati circa 200 chili di formaggi, salumi e pangrattato, detenuti in cattivo stato di conservazione. Nella macelleria sono state rinvenute confezioni di alimenti scaduti, oltre ad alimenti privi di rintracciabilità.

Un controllo è stato effettuato presso il panificio Dolce Pane: non è emerso alcun rilievo sotto il profilo igienico-sanitario, ma è stato accertato un allaccio diretto alla linea Enel. Il titolare è stato deferito all'Autorità giudiziaria per furto aggravato di energia elettrica. 

Un altro controllo è stato effettuato presso la gelateria Lombardo, nel quartiere Librino. Anche qui è stato accertato il furto di energia elettrica tramite l'apposizione di una calamita sul contatore. Per il reato, sono indagati in stato di libertà il titolare e l'effettivo gestore. 

PER VEDERE LE FOTO, CLICCA SUL PULSANTE IN BASSO (Foto: CataniaToday)