Serrati controlli antidroga a Palermo e provincia. A Partinico sono scattate le manette per Francesco Vivona, 36 anni, accusato di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. L'uomo è stato sorpreso dagli agenti mentre cedeva una dose di marijuana a un minorenne: è scattata la perquisizione nella sua abitazione e qui sono state trovate altre 15 dosi per un peso di 18 grammi, oltre a materiale vario per il confezionamento. Oltre alle accuse si spaccio e detenzione, gli è stata contestata l'aggravante di cessione a minori ed è stato sottoposto agli arresti domiciliari. 

A Palermo, nel corso del week-end i carabinieri hanno arrestato, in due distinte operazioni, altre tre pusher trovati con dosi di hashish e marijuana. Nel quartiere Ballarò sono scattate le manette per Luca Specchi, 21 anni, e Giuseppe Tusa, 20 anni, trovati in possesso di 120 grammi di hashish. Infine è stato arrestato Vincenzo Greco, 21 anni. I miliari avevano notato un sospetto viavai in un box di via Villa Florio e hanno fatto irruzione. All'interno vi erano tre giovani ed è emerso che Greco era in possesso di 32 grammi di marijuana e 66 grammi di hashish. È scattato l'arresto: dopo il giudizio per direttissima il provvedimento è stato convalidato e il giovane rimesso in libertà. 

PER VEDERE LE FOTO CLICCA SUL PULSANTE IN BASSO
Foto: Giornale di Sicilia