Gli agenti del commissariato di Augusta hanno eseguito sette misure cautelari nei confronti di altrettanti soggetti: sono accusati, a vario titolo, di aver favorito la concessione della cittadinanza italiana a stranieri che non avevano i reguisiti richiesti dalla normativa vigente. Almeno 500 brasiliani hanno ottenuto la cittadinanza italiana, pur non avendone i requisiti, pagando una cifra media di 3.500 euro a un'agenzia disbrigo pratiche di Augusta.

Le persone coinvolte nell'operazione Siracusao Meravigliao sono ritenute responsabili di corruzione, auto-riciclaggio e favoreggiamento alla permanenza illegale nel territorio dello stato di cittadini stranieri. Tra gli arrestati ci sono anche alcuni dipendenti dei comuni di Floridia e Augusta, accusati, in quanto pubblici ufficiali, di aver ricevuto denaro per compiere o aver compiuto atti contrari al dovere d'ufficio.

PER VEDERE LE FOTO, CLICCA SUL PULSANTE IN BASSO

gallery