La polizia e la guardia di finanza di Palermo hanno proceduto – in Sicilia, Toscana, Lazio, Puglia, Emilia Romagna e Liguria – all'esecuzione di 34 misure cautelari nei confronti di mafiosi della cosca mafiosa di Brancaccio e dei loro complici, nonché al sequestro di alcune aziende, per un valore complessivo di circa 60 milioni di euro.

Le indagini hanno fatto luce su episodi di minacce, danneggiamento, estorsione, furto e detenzione illegale di armi da parte di alcuni esponenti della cosca di Brancaccio. È stato ricostruito l'organigramma delle famiglie mafiose che appartengono al mandamento, definendo ruoli e competenze di ciascuno e individuando i capi. L'inchiesta ha rivelato il controllo, da parte della mafia, di un gruppo imprenditoriale attivo in diverse regioni, tra le quali Sicilia e Toscana.

PER VEDERE LE FOTO DEGLI ARRESTI DI BRANCACCIO, CLICCA SUL PULSANTE IN BASSO

gallery