La procura di Agrigento ha avviato un'indagine conoscitiva, coordinata dal procuratore Luigi Patronaggio, finalizzata ad accertare se (oltre alle eccezionali condizioni atmosferiche) ci siano responsabilità da parte di chi avrebbe dovuto vigilare e impedire le drammatiche conseguenze del nubifragio che si è abbattuto su Licata.

Sono state dunque avviate una serie di indicazioni tecniche su quanto accaduto. Se dalle verifiche emergessero responsabilità, si potrebbe anche procedere per l'iscrizione, ancora a carico di ignoti, per il reato di inondazione colposa. Il maltempo si è abbattuto sulla cittadina in provincia di Agrigento, causando enormi disagi e danni ingenti, soprattutto nella zona vicino al fiume Salso. Sono caudti 160 millimetri di pioggia in poche ore, poco meno della metà di quanto ne cade in un anno.

PER VEDERE LE FOTO, CLICCA SUL PULSANTE IN BASSO

gallery