La polizia di Stato ha fermato a Ragusa i due fratelli Francesco e Orazio Calabrese, pastori originari di Gela di 40 e 37 anni, poiché accusati del tentato omicidio di un uomo. L'aggressione è avvenuta nella notte tra il 9 e il 10 giugno a Comiso: la vittima aveva accusato i due di rubare nella sua azienda.

L'uomo è stato bloccato mentre era in auto da quattro persone che hanno colpito la vettura con colpi di spranga. Sono stati, inoltre, esplosi anche diversi colpi di pistola e un proiettile si è conficcato nel sedile del conducente, senza ferirlo. I due fratelli sono stati individuati dagli agenti della Squadra Mobile di Ragusa e del commissariato della polizia di Stato di Comiso: uno dei due ha confessato. Sono in corso indagini per identificare gli altri due aggressori ed è in corso un'inchiesta.

PER VEDERE LE FOTO, CLICCA SUL PULSANTE IN BASSO

gallery