Tragedia al porto di Messina: tre operai sono morti mentre stavano lavorando nel serbatoio della nave Sansovino, del gruppo Caronte & Tourist, ormeggiata nel molo Norimberga. Altri tre operai sono stati trasportati d'urgenza in ospedale e due sono in gravi condizioni. Restano gravissime le condizioni di Ferdinando Puccio, 36 anni: in questo momento viene sottoposto a una ventilazione forzata ai polmoni.

Ieri sera compagni di lavoro e alcuni sindacalisti avevano comunicato il suo decesso: in ospedale si trovano anche i suoi familiari, giunti da Terrasini (Palermo). Le vittime sono Gaetano D'Ambra, 27 anni, Christian Micalizzi, 38 anni, e Santo Parisi, 51 anni. Oltre a Puccio, è grave anche il comandante Salvatore Virzì. Gli operai si sarebbero sentiti male in seguito alla fuoriuscita di gas: il fascicolo aperto dal procuratore aggiunto Giovannella Scaminaci, al momento contro ignoti, ipotizza il reato di omicidio colposo e lesioni.

PER VEDERE LE FOTO, CLICCA SUL PULSANTE IN BASSO

gallery