Occorrono quasi due ore di viaggio, partendo dal Capoluogo siciliano, per raggiungere Gangi, suggestivo borgo medioevale dalle origini cretesi e greche, inerpicato sulle montagne delle alte Madonie che ne costituiscono cornice singolare e fortezza dolcemente espugnabile che, come donna preziosa, si concede e premia il cuore, l’anima e gli occhi del turista più audace; ogni senso ne è rapito.

[Continua la lettura dell’articolo]