folkNel lontano 1978, un gruppo di giovani desiderosi di conoscere, approfondire, diffondere e valorizzare le origini, gli usi e i costumi, le tradizioni di Saponara in generale, ha costituito il gruppo folk "I L M E L O G R A N O" guidato da Ugo Venuti. Il cammino del "gruppo" è lento e faticoso: numerosi sono i pregiudizi e le difficoltà di ogni sorta da affrontare, manca una sede idonea in cui riunirsi e tutto è affidato alla tenacia, alla buona volontà e allo spirito di abnegazione dei componenti. In tarda serata i giovani, sfidando la stanchezza dopo una giornata di lavoro, in locali di fortuna messi a disposizione da qualcuno do loro studiano passi di danza e coreografie, suonano, cantano, ricreando suggestive atmosfere di un tempo che fu. I costumi siciliani tradizionali ed alcuni suppellettili che richiamano antichi mestieri completano il quadro. Nasce così il primo spettacolo che portano in giro per le piazze di paesi e città ottiene quel successo e quegli applausi che ripagano, in gran parte, fatiche e sacrifici. Da allora diversi componenti si sono succeduti nelle file del "gruppo": ogni volta, con pazienza ed entusiasmo, gli "anziani" istruiscono i "neofiti", si appassionano e li appassionano trasmettendo loro l'amore e il rispetto per il passato.Lo studio delle tradizioni è sempre stato attento e rigoroso, come pure meticolosa la scelta dei particolari sia nell'abbigliamento che nella creazione di scenografie. Ogni componente del "gruppo" indossa sia "il costume delle festa" che quello "da lavoro" e canti e danze sono sempre collegati a momenti particolari della vita quotidiana, a mestieri, a sentimenti. La vita nei campi, la pesca, la pausa per il pranzo, l'amore, la beffa, lo scherzo, diventano immagini fissate per sempre in musiche ora allegre, ora malinconiche, ora spensierate, ora rievocatrici di struggenti ricordi. Nel corso degli anni il "gruppo" ha acquisito una fisionomia ben definita ed un livello artistico notevole che gli ha consentito affermazioni e successi sia in campo nazionale che internazionale. Canti e balletti tipicamente saponaresi e siciliani hanno varcato i confini dello Stretto di Messina alla volta della Campania, della Puglia, della Toscana, dell'Umbria,….dell'Olanda, della Germania coinvolgendo in un unico, "fraterno" coro di gente di culture diverse. In seguito il gruppo folk "I L M E L O G R A N O" fonda l'associazione culturale "I P A L I Z Z I" che trae il nome dall'insigne conte Matteo, feudatario di Saponara nella prima metà del Trecento. Tale associazione si occupa di svariate attività di tipo culturale che vanno spesso vanno al di là del folclore e investono diversi settori, dal ricreativo allo sportivo, spazi per i giovani ed impegnare costruttivamente il loro tempo libero incrementando anche la socializzazione e lo spirito di solidarietà. 


Inviata da: Laura Giannone