A causa della disattenzione di alcuni bagnanti, un bimbo di 4 anni si è ritrovato con enormi vesciche ai piedi. Il piccolo Matthew Mills si trovava con la sua famiglia sulla Swansea Bay quando è passato, senza saperlo, su alcuni carboni ardenti, lasciati da chi aveva fatto un falò in spiaggia: così, si è ritrovato con enormi vesciche ai piedi.

Come riportato dalla stampa locale, il fuoco era spento, ma i resti coperti di sabbia erano ancora ardenti e il bambino si è causato gravissime ustioni sui piedi. Il bimbo, a causa del dolore, non riusciva a camminare e dovrà comunque aspettare qualche giorno per poter tornare a muoversi.

Erano circa le 17 di domenica quando siamo andati in spiaggia, non c’era quasi nessuno. I miei tre bambini sono andati a giocare insieme a quelli del nostro amico. Li ho visti andare a raccogliere alcune conchiglie, e poi Matthew ha iniziato a urlare», ha raccontato la mamma.

La donna, quando si è accorta dell'ustione, ha provato a lenire il dolore mettendo i piedini del bimbo in acqua. Matthew ha pianto per più di un'ora e, anche se le ferite passeranno, dovrà prestare molta attenzione quando tornerà a camminare.