La ricerca svela: saltare i pasti fa venire la "pancetta"

ROMA – I ricercatori confermano che saltare i pasti non è la soluzione corretta per dimagrire. Se si vuole tornare in forma e apparire tonici e ben messi, gli esperti consigliano di NON saltare mai i pasti ma piuttosto potenziarli, diminuendo il lasso di tempo che intercorre fra un pasto ed un altro.

Perché mangiare di più?

In realtà non si consiglia di mangiare di più ma di mangiare spesso. In questo modo il metabolismo non sarà mai a corto di energie ma soprattutto, mangiando spesso, si eviterà di arrivare a pranzo (o peggio a cena) con quella fame da leoni, che fa mangiare male e velocemente.

Saltare i pasti quindi non serve a nulla, anzi, fa venire la pancetta. Ecco spiegato il perché:

Alcuni ricercatori dell’Università dello Stato dell’Ohio hanno effettuato un esperimento su due gruppi di topi. Ad un primo gruppo, è stato somministrato un solo pasto al giorno; al secondo gruppo, più pasti ben spalmati durante l’intero arco della giornata.

Il risultato è stato il seguente:

Il primo gruppo, quello mono pasto, è dimagrito di tanto, ma ha presentato sin da subito la classica pancetta; il secondo gruppo è dimagrito lo stesso, tuttavia senza presentare la pancetta qui discussa.