È stato condannato all'unanimità il gesto di alcuni pescatori, probabilmente sardi, che hanno ucciso un povero gabbiano in modo sadico e crudele. Tra le risate dei presenti, il volatile, colpevole soltanto di essere approdato sulla loro imbarcazione, viene afferrato e immobilizzato, mentre qualcuno stringe al suo colo un petardo che viene acceso.

La miccia si consuma e l'uccello viene liberato: il gabbiano ha appena il tempo di raggiungere il suo stormo e di esplodere in volo, morendo in modo atroce. Sullo sfondo, le macabre risate delle persone che assistono alla scena. Le forze dell'ordine sono alla ricerca dei colpevoli: il tutto è stato ripreso in un video che sta facendo il giro del web.

Abbiamo preferito non proporvi il filmato, vista la crudezza delle immagini.

Il video choc non è datato, ma è stato originariamente postato da un cittadino sardo residente a Thiesi (Sassari). Qualcuno ha riconosciuto nelle immagini Tavolara e la costa della Gallura.