Truffa telefonica in Sicilia. A spiegare di cosa si tratta è il presidente dell’Unione Consumatori, Manlio Arnone. Chiamano le persone e si presentano come rappresentanti dell’Unione consumatori in Sicilia e consigliano di cambiare operatore telefonico, precisando che non ci sarebbero costi per la disattivazione”.

“In particolare sono stati contattati i clienti di Vodafone, anticipando un presunto aumento delle tariffe, li invitano a passare ad altro operatore o Telecom o Fastweb, un passaggio invece ha avuto un addebitamento dei costi di disattivazione in bolletta”.

L’unione consumatori sta facendo verifiche. “Per noi è estremamente allarmante – aggiunge Arnone -. Che nel settore vi fossero parecchie truffe telefoniche era fatto a noi già noto, ma che addirittura si abusasse della nostra immagine e del nostro nome ancora questa ci mancava, invitiamo gli utenti a segnalarci casi analoghi attraverso il nostro sito”.

Bisogna chiamare immediatamente il proprio operatore telefonico e chiedere se veramente c’è stato un aumento delle tariffe. Se qualcuno dovesse invece chiamare presentandosi come rappresentante dell’unione consumatori contattateci – sollecita Arnone – Dobbiamo capire quale call center sta portando avanti questa truffa e solo allora potremmo avviare una causa per il risarcimento con azione di regresso contro il gestore che ha organizzato il lavoratori del call center”.