Obbligo di mascherine al chiuso e all’aperto nel nuovo decreto.

  • Il Consiglio dei ministri ha approvato le nuove norme sull’uso dei dispositivi di protezione.
  • Tra le principali novità, cambiano le disposizioni per l’utilizzo della mascherina all’aperto.
  • Sono previste multe da 400 a 1000 euro.
  • L’aumento dei casi di Coronavirus in tutta Italia ha portato al nuovo provvedimento: ecco cosa cambia.

Aumentano i contagi da Coronavirus in Italia. La Sicilia è tra le regioni più colpite: gli ultimi dati parlano di 213 contagi in 24 ore e due decessi. Il nuovo decreto del Consiglio dei ministri stabilisce le nuove norme per l’obbligo di mascherine. Si dovrà indossare la mascherina in tutti i luoghi chiusi, tranne le abitazioni private: questa è la prima, principale novità. Vi è obbligo “in tutti i luoghi all’aperto ad eccezione dei casi in cui sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento” da altre persone. Va indossata, quindi, se si cammina per strada, se si è in piazza, se si sta seduti su una panchina, mentre si aspetta l’autobus o un taxi, ad esempio. Non devono indossarla “i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva; i bambini di età inferiore ai sei anni; i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché coloro che per interagire con i predetti versino nella stessa incompatibilità”.

Quando indossare la mascherina al chiuso

Per quanto riguarda i luoghi chiusi, bisogna indossare le mascherina quando si è nei negozi, quando si sale su un mezzo pubblico e negli uffici. Non è necessario se si viaggia in macchina da soli o con conviventi, ma se si è su un taxi o in macchina con amici o persone non conviventi, bisogna metterla. Nei bar e nei ristoranti la mascherina va indossata quando si entra o si esce. Dentro il bar va indossata prima e dopo la consumazione, mantenendo la distanza di un metro. Al ristorante la si può togliere se si rimane seduti al tavolo, ma va messa se ci si alza (per andare in bagno o per altri motivi). Nei locali della movida va tenuta, abbassandola solo quando si mangia o si beve. Chi non rispetta l’obbligo di mascherine va incontro a multe da 400 a 1000 euro. Il decreto legge del Governo nazionale prevede una stretta ai poteri delle Regioni. Potranno, infatti, adottare solo misure più restrittive di quelle nazionali, per le quali comunque sarà necessario il consenso del Governo.

Articoli correlati