Quando si pensa all’Orient Express, ci si immagina avventure un po’ vintage, affascinanti e molto eleganti. Una vera e propria icona dei viaggi di lusso che ha segnato un’epoca, grazie alle atmosfere da romanzo. Un sogno che ora si può rivivere e che fa tappa anche in Sicilia.

Riparte il viaggio dell’Orient Express

L’Orient Express La Dolce Vita attraverserà 14 regioni d’Italia, oltre a 3 destinazioni internazionali da Roma verso Parigi, Istanbul e Spalato. Il nome rende omaggio al concetto di Dolce Vita, un simbolo dell’italianità, che tra spunto da Federico Fellini. La livrea e gli arredi sono firmati da Dimorestudio, studio intrenazionale di architettura fondato da Emiliano Salci e Britt Moran. Incarnano l’arte di vivere, con dettagli e finiture ispirati alle influenze dei grandi maestri del design italiano anni Sessanta e Settanta.

Dall’omaggio ai lavoro di Carlo Scarpa e Gio Ponti, fino al movimento dello Spazialismo, come Lucio Fontana ed Enrico Castellani, che usarono lo spazio e il tempo al centro delle loro composizioni. Si tratta di 6 treni, ognuno con 11 vagoni, in grado di ospitare 62 passeggeri alla volta. Ogni treno include 12 cabine Deluxe, 1 Honor Suite e il ristorante, vero cuore dell’Orient Express.

Il mitico treno nacque da una intuizione del banchiere belga Georges Nagelmackers (il fondatore della Transiberiana), che pensò di proporre un nuovo modo di scoprire l’Europa alla borghesia delle Belle Epoque. Fino alla fine degli anni Settanta si viaggiò sulla tratta da Parigi a Costantinopoli. Grazie a un accordo tra Arsenale Spa, in partnership con il marchio Orient Express del Gruppo Accor S.A., è nato l’Orient Express La Dolce Vita.

Orient Express La Dolce Vita: i viaggi

I viaggi a bordo del treno partiranno dal 2023. Alla stazione di Roma Termini ci sarà anche una lounge esclusiva, in un vecchio edificio di proprietà di Fondazione FS. Sarà completamente ristrutturato, con uno stile che richiama gli iconici convogli.

Proprio con il Rome-Express, nel 1833, fu lo stesso Georges Nagelmackers a collegare per la prima volta la Francia all’Italia. Mostrò così al mondo il fascino ineguagliabile della città, che da allora divenne uno degli scali turistici più popolari dei viaggiatori.

Le Tratte

Le tratte dell’Orient Express La Dolce Vita collegheranno l’Italia a Parigi (da Roma, passando dalla Costa Azzurra), a Istanbul (da Venezia) e Spalato (da Trieste). Toccheranno le meraviglie del nostro Paese: le città d’arte, ma anche i piccoli borghi, fino alla Sicilia. Un itinerario in 14 regioni, attraverso più di 16mila chilometri di linee ferroviarie percorribili – 7mila chilometri delle quali non elettrificate. Un progetto realizzato grazie alla partnership con Trenitalia – Gruppo Ferrovie dello Stato e Fondazione FS Italiane.

«È un privilegio poter far rinascere il marchio Orient Express, riportando in vita il suo raffinato spirito nomade per una nuova generazione di viaggiatori», ha detto Stephen Alden, CEO Raffles e Orient Express (Gruppo Accor).

«Il percorso originale del treno fu innovativo per il modo in cui riunì le culture: l’Occidente con l’Oriente, la storia con la modernità. Come “artigiani del viaggio”, faremo rivivere questa esperienza vecchio stile “verso l’altrove”, basata su un simile insieme di paradossi: un viaggio e una destinazione, stupore e ispirazione, movimento e contemplazione. Con panorami spettacolari e diverse culture regionali come sfondo, siamo certi che gli ospiti troveranno l’esperienza dell’Orient Express in Italia davvero indimenticabile». Foto: Luxury Train Club – Villy Tang  – Licenza.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati