PALERMO – Drammatico incidente sul lavoro ieri mattina a Palermo, in via Rosario Nicoletti (a pochi chilometri da Sferracavallo). Un operaio di 35 anni, Vitale Mastrangelo, è morto nei pressi del costone roccioso che si trova alle spalle dello stabilimento della Coca Cola. Il rocciatore, originario di Castronovo di Sicilia, è volato giù da una parete rocciosa, da un'altezza di 60 metri, mentre stava sistemando una rete di contenimento.

L'operaio stava lavorando in uno dei cantieri della Sis e della Italferr per la realizzazione di una piazzola in cui conferire i materiali di lavorazione utilizzati per i lavori del passante ferroviario. Sulla stessa parete rocciosa c'erano anche i due cognati, colleghi della stessa ditta, che l'hanno visto cadere nel vuoto.

Secondo le prime ricostruzioni, nella corda di sicurezza di Vitale Mastrangelo sarebbe mancato il nodo di blocco. Sul luogo dell'incidente sono anche arrivati alcuni tecnici del soccorso alpino, nominati dalla polizia e dall'ispettorato del lavoro per verificare i dispositivi di protezione individuale utilizzati per i lavori. L'autopsia sul corpo della vittima è stata fissata per oggi.