Una prostituta di 45 anni, pluripregiudicata, è stata arrestata a Palermo con le accuse di furto aggravato e tentata estorsione. Avrebbe rubato il portafogli di un uomo dopo aver avuto un rapporto con lui, poi avrebbe cercato di estorcergli del denaro.

Gli agenti hanno ricevuto la segnalazione di una possibile rapina, quindi hanno ascoltato il racconto della vittima, che ha detto: "Ho appena consumato un rapporto sessuale a pagamento con questa donna – ha raccontato il malcapitato – ma mentre riprendevo i pantaloni per rivestirmi mi sono accorto del furto del portafogli. Le ho chiesto di riconsegnarmelo, dato che a casa non c'era nessun altro, ma lei mi detto che a commettere il furto sono stati una sua amica e il suo compagno e che per riaverlo dovevo dare loro 500 euro. In caso contrario i due avrebbero raccontato a mia moglie della frequentazione sessuale appena avuta".

Per convincere l'uomo a consegnargli i soldi, la donna si sarebbe allontanata dall'appartamento per due volte, dicendo di andare dagli amici che avevano il portafogli, quindi avrebbe consegnato alla vittima il bancomat per fargli prelevare la cifra richiesta. L'uomo non si è lasciato intimorire e ha deciso di chiamare il 113. La polizia ha ritrovato il portafogli nell'auto della donna, riconsegnandolo al proprietario.