03030303Pensi come un uomo o come una donna? Ecco il test cognitivo che promette di svelare la vera identita’ sessuale del cervello, ovvero se il cervello di una persona, qualunque sia il suo sesso, propende di piu’ per una modalita’ di funzionamento tipica del cervello maschile o di quello femminile. L’iniziativa, resa nota su MedicalDaily, e’ stata lanciata dal Museo della Scienza di Londra che, appunto, ha predisposto un ‘esamino’ che sfrutta una serie di test cognitivi per rivelare la vera identita’ sessuale del nostro cervello. Negli ultimi anni e’ stato un susseguirsi di conferme delle differenze strutturali e funzionali del cervello di maschi e femmine; per esempio uno studio sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS) ha mostrato che il cervello dei maschi ha piu’ collegamenti nervosi in direzione antero-posteriore, cioe’ dalla nuca alla fronte e meno collegamenti trasversali tra i due emisferi, al contrario del cervello delle donne. Questo spiegherebbe le differenti capacita’ cognitive nei due sessi. Per esempio il fatto che i maschi sono piu’ bravi nell’elaborazione dello spazio mentre le donne hanno migliori capacita’ di concentrazione, attenzione e memoria visiva. Il punto pero’ e’ che il cervello non e’ ‘a tinta unita’, o tutto rosa o tutto blu ma esistono varie gradazioni o sfumature tra i due estremi per ogni singola persona, per cui vi possono essere maschi con cervelli piu’ ‘femminili’ e viceversa. Questa serie di test, andando a misurare diverse abilita’ cognitive come la memoria visiva, l’attenzione, le capacita’ spaziali e molto altro, tira le somme per dire a ciascuno la vera identita’ sessuale del proprio cervello, ovvero se pensa piu’ come un maschio o piu’ come una femmina.

F.F.
MeteoWeb