Ha augurato alle consigliere comunali di Desio di essere stuprata da "qualche bel nigeriano", insinuando che lo desiderassero. Fiorella Carpignaghi, candidata di Forza Nuova al Senato, ha scatenato un puiferio con un post su Facebook, poi cancellato. Le tracce, però, sono rimaste sui giornali, a cominciare da "Repubblica". 

La colpa delle consigliere sarebbe aver votato la mozione che impegna la giunta cittadina a "non concedere spazi, patrocini e contributi a chi non rispetta i valori della Costituzione". Fiorella Carpignaghi ha scritto venerdì scorso su Facebook quanto segue:

"Consiglio comunale di Desio e Forza Nuova c'è, vogliono vietare alla destra di parlare e di avere la possibilità di occupare spazi pubblici per campagna elettorale………….retrocedere di 50 anni e demolire la democrazia……. spero vivamente che alcune consigliere subiscano violenza e stupro da parte di qualche bel nigeriano………ma forse è proprio ciò che cercano!".