Un uomo di 50 anni è stato trovato morto a 15 metri dalla spiaggia di Mozia. Si tratta di un kiter di origini polacche e a lanciare l'allarme è stato un amico che stava praticando kite surf nella riserva dello Stagnone.

La capitaneria di porto di Marsala ha mandato una barca, a bordo della quale c'erano gli agenti di polizia. Il corpo del 50enne è stato ritrovato in acqua e il medico non ha potuto fare altro che constatarne il decesso.

In merito alla vicenda sono subito state avviate le indagini e, nel frattempo, una donna con un bimbo ha segnalato agli agenti che il marito era disperso in mare: è stata accompagnata in commissariato per il riconoscimento. Secondo una prima ricostruzione, il 50enne era un principiante che non conosceva bene la disciplica e aveva ricevuto in prestito l'attrezzatura.

FOTO DI REPERTORIO