La ricetta siciliana di pesce con il comico Ernesto Maria Ponte.

  • La trasmissione Trazzera propone la ricetta delle Triglie a Beccafico.
  • Si tratta di un delizioso secondo di pesce che strizza l’occhio alla tradizionale cucina siciliana.
  • Ai fornelli, lo chef Gianvito Gaglio e il comico Ernesto Maria Ponte.

Cucina siciliana e autentica comicità della Trinacria. Un matrimonio perfetto per cucinare una ricetta siciliana di pesce che strizza l’occhio alla tradizione: le triglie a beccafico. Ai fornelli, davanti alle telecamere dello show Trazzera, c’è un ospite speciale: Ernesto Maria Ponte. Proprio lui si arma di coltelli e buona volontà, per preparare il piatto insieme allo chef Gianvito Gaglio, con la conduzione di Sonia Hamza. Trazzera è un cooking show in onda dal lunedì al venerdì alle 12,30 e in replica alle 19. Lo trovate in contemporanea su VideoRegione e Blogsicilia.it. Il programma è condotto da Sonia Hamza: al centro della trasmissione ci sono le eccellenze gastronomiche della nostra regione. Scopriamo dunque come cucinare le triglie proposte in una versione a beccafico, insieme al cavolfiore.

Ricetta delle Triglie a Beccafico

Ingredienti

  • 4 triglie;
  • ½ cavolfiore;
  • 120 g pangrattato;
  • 10 alici sottolio;
  • 10 g di uva passa;
  • 10 g di pinoli;
  • Scorza di 1 arancia non trattata;
  • Scorza di 1 limone non trattato;
  • 100 g di caciocavallo;
  • Sale;
  • Pepe;
  • Olio extravergine d’oliva.

Procedimento

  1. Per fare le triglie a beccafico, dedicatevi anzitutto al cavolfiore.
  2. Sbianchite in una casseruola sbianchite il cavolfiore.
  3. Quando sarà cotto, frullatelo con l’aiuto di un frullatore ad immersione.
  4. Aggiungete le alici sott’olio ed emulsionate con un filo di olio, quindi aggiustate con sale e pepe.
  5. Per il ripieno dovete mettere in una ciotola il pangrattato, il succo d’arancia, l’uva passa già ammollata in acqua tiepida, i pinoli e il caciocavallo.
  6. Aggiungete la scorza di limone e di arancia, quindi amalgamate tutto, fino a farlo diventare un composto omogeneo.
  7. Adesso dedicatevi alle triglie.
  8. Eviscerate e squamate il pesce. Privatelo della testa e delle branchie, sfilettatelo e togliete anche la lisca centrale.
  9. Con l’aiuto di una pinzetta togliete le spine centrali e laterali.
  10. Quando avrete completato i passaggi, farcite due filetti di triglia con il vostro ripieno.
  11. Adagiate le triglie su un foglio di carta da forno, cospargete un pizzico di sale e scottate il pesce in padella con olio.
  12. Servite le triglie alla beccafico ben calde. Di seguito trovate la videoricetta del cooking show Trazzera.

Video Ricetta delle Triglie alla Beccafico

Articoli correlati