Vicenda shock a Napoli, dove una 18enne britannica sarebbe stata violentata più volte nella stessa sera: prima da due ragazzi, a bordo dell'auto di uno dei due, poi da un terzo uomo che l'ha soccorsa. Le violenze sono avvenute nel mese di marzo e in tribunale i presunti violentatori hanno sostenuto che i rapporti fossero consenzienti.

I tre hanno confermato di aver avuto rapporti con la 18enne, negando tuttavia che vi fossero violenza o coercizione. Sulla vicenda sono in corso indagini da parte della Procura di Napoli: ai primi due è contestato il reato di violenza sessuale di gruppo, al terzo quello di violenza sessuale.

La giovane è arrivata in città insieme al padre e un diplomatico del Regno Unito, ricostruendo ciò che le è accaduto all'esterno di un locale del centro. Ha riferito di essere stata violentata in due distinte occasioni: prima dai due, a bordo di una macchina, poi dal terzo, che si è offerto di accompagnarla a casa.

I tre professano la propria innocenza. Sulla vicenda, vista la delicatezza, vige il massimo riserbo. I tre indagati sono a piede libero.