Via della Gioiamia: camminando per il centro di Palermo, potrebbe capitare di imbattervi in questa stradina dal nome molto singolare. Qualora la incontraste, in un primo momento pensereste si tratti di un errore o di uno scherzo, ma vi garantiamo che è autentica.

Questo toponimo, di fatto, appartiene anche a una piazzetta, a un vicolo e ad altre strade che si trovano nei paraggi. Ma perché a Palermo esiste una via della Gioiamia? L’ipotesi più accreditata è che il nome derivi dal soprannome attribuito a una persona, probabilmente legato al vezzeggiativo “gioia mia”, molto utilizzato come intercalare.

Vicino via della Gioiamia potete trovare via della Rosa alla Gioiamia e via Cancello alla Gioiamia. Quest’ultima è chiamata così per via dei “canceddi” che abitavano qui. I canceddi erano i guidatori di bestie da soma. Avevano questo nome per via di un particolare arnese a forma di forbici che usavano per sistemare la soma sul basto.

Non si tratta della prima occasione in cui ci imbattiamo in una strada dal nome particolare. Sempre a Palermo, ad esempio, troviamo una via Scippateste, che deve il nome alla vendetta di un marito tradito. Ancora, è presente anche una via delle Sedie Volanti, la cui storia non è legata a nulla di magico!

Foto: Luisa Cassarà