Violenta tredicenne per mesi, oggi il pm Carlo Lenzi ha chiesto una condanna a dieci anni di reclusione. I fatti drammatici risalgono al 2012. L'uomo avrebbe abusato per mesi del ragazzino che gli veniva affidato dai genitori, suoi amici, perché aveva una villa con piscina dove si offriva di ospitarlo per farlo giocare. Dopo i primi incontri, però, il tredicenne si è rifiutato di tornare dal suo aguzzino e da lì il racconto in lacrime a mamma e papà.

Il processo, che si svolge davanti alla seconda sezione del tribunale di Palermo, è stato rinviato all’8 luglio per la sentenza.