3333Le Zeppole di S. Giuseppe, conosciute anche col nome di Crispelle di riso dette anche "dei Benedettini" sono dei tipici dolci fritti catanesi, a base di riso.
Sembra che a realizzare questo dolce siano state per prime le suore benedettine del convento di Catania nel XVI secolo, come risulta da antichi testi di cronisti catanesi.
Questa preparazione sembra avere anche un antenato più economico: il pane col miele.
Quando anticamente si diceva «Cc’è-mmeli,… cc’è-mmeli..»! lo si diceva per partecipare la venuta al mondo di un neonato, per cui quale cosa migliore farlo per festeggiare tutti i papà?
Vediamo come si preparano le zeppole.

Ingredienti:

– riso 150 gr
– latte 0,5 lt
– lievito di birra 10 gr
– farina oo 3 cucchiai
– buccia d’arancia grattugiata
– sale 1 pizzico
– zucchero 1 cucchiaio
– olio per friggere q. b.
– miele q. b.

Cuocere il riso nel latte con un po’ di sale; il riso sarà cotto quando sarà cremoso e asciutto, quindi metterlo in un grande recipiente e lasciarlo raffreddare.
Scogliere il lievito in poca acqua tiepida e aggiungerlo all’impasto il riso, in seguito la buccia d’arancia grattugiata, la farina, lo zucchero e lasciarlo lievitare per almeno 2 ore. Con l’aiuto di una tavoletta e di un coltello, quando l’olio sarà bollente, formare dei bastoncini e friggerli, farli dorare appena e scolarli. Esaurito l’impasto, friggerli nuovamente: questa doppia friggitura darà la giusta croccantezza alla zeppola. Scaldare a bagnomaria il miele con un po’ d’acqua e quando si è sciolto versarlo sule zeppole. Decorare a piacere con zucchero al velo e fettine d’arance. Buon appetito!

Ricetta inviata da "La Cucineria di Maria", cuoca a domicilio in Catania.