PALERMO – Nei giorni scorsi è stato a Palermo l'imprenditore cinese 36enne Hu Kun, amministratore delegato per l'Europa di Zte Corporation, che a breve aprirà 15 uffici in Italia, di cui uno in Sicilia. In cantiere ci sono alcuni progetti per la città, in primis la costruzione di un parco tecnologico, i possibili investimenti sull'industria 4.0, l’informatizzazione della pubblica amministrazione.

Zte si candida a essere partner della prossima amministrazione per la costruzione di una "smart city" di ultima generazione, a cominciare dai tabelloni elettronici con gli orari degli autobus alle fermate, per finire con l’informatizzazione della pubblica amministrazione, per un rapporto più diretto e semplice con i cittadini.

Spiega Ju Kun: "L’esigenza dell’implementazione delle telecomunicazioni nella burocrazia non sembra così immediata ma è un’esigenza avvertita da tutti, e quando i cittadini potranno toccare con mano i miglioramenti che conseguiranno per le loro vite quotidiane aumenterà la soddisfazione di vivere in una città come Palermo".