PATTI (MESSINA) – Giro di vite all'insegna della sobrietà al tribunale di Patti, in provincia di Messina: d'ora in poi maxi-scollature e gonne troppo corte saranno off-limits. Il presidente Bruno Finocchiaro ha infatti emesso un provvedimento al fine di salvaguardare il decoro del palazzo di Giustizia. La sua nota fa discutere: da lunedì scorso si impone un abbigliamento "consono" al luogo frequentato. Nonostante la struttura sia decisamente istituazionale, qualcuno si presenta anche in bermuda o in ciabatte.

A riportare il decoro è intervenuto il presidente Finocchiaro, il quale a seguito di numerose segnalazioni denuncianti situazioni ormai divenute insostenibili, provenienti da magistrati, avvocati e dallo stesso commissario straordinario dell’ordine di Patti, Massimo Cambria, ha stabilito precise regole di abbigliamento. Tutto, va da sé, per evitare spiacevoli imbarazzi.