Confermata la custodia cautelare in carcere per Piero Alfio Capuana, bancario di 73 anni in pensione, alla guida di una comunità laica di ispirazione cattolica. L'uomo, secondo le accuse, avrebbe violentato ragazzine di età compresa tra 13 e 15 anni, in alcuni casi con la complicità delle madri. La vicenda si è svolta nel Catanese.

Capuana è stato arrestato nell'ambito dell'inchiesta denominata "12 Apostoli". Sono stati inoltre confermati gli arresti domiciliari per tre donne coinvolte: Fabiola Raciti, di 55 anni; Rosaria Giuffrida, di 57, e Katia Concetta Scarpignato, di 48.

L’accusa per Capuana e per le tre donne è di associazione per delinquere finalizzata a violenza su minori.D a intercettazioni e indagini è emerso il quadro di ragazzine fragili che venivano selezionate dalle tre donne per essere "offerte" per la loro "purificazione". A volte, ha sostenuto la Procura, erano le stesse madri a consegnare le figlie all’uomo.