TRAPANI – "La Regione dica chiaramente cosa vuole fare dell’Airgest, la società che gestisce l’aeroporto di Trapani Birgi, della quale è socia al 99,93%, e di conseguenza quale futuro intende riservare allo scalo Vincenzo Florio".

È il pensiero, riportato dal "Giornale di Sicilia", della gran parte degli amministratori locali, delle forze imprenditoriali e degli operatori turistici dopo che il Tar, accogliendo il ricorso presentato dall’Alitalia contro il bando indetto da Airgest e che era in via di assegnazione a Ryanair, ha svuotato la programmazione estiva dei voli da e per lo scalo. È anche una conseguenza alla vigilia dell’assemblea dei soci della società di gestione nella quale il presidente Franco Giudice e il vice Paolo Angius si presenteranno dimissionari.

La scelta sarebbe orientata a consentire l’attuazione del cosiddetto spoils system deciso dalla Regione. Si tratta della pratica politica per la quale gli alti dirigenti della pubblica amministrazione cambiano con il cambiare del governo. Franco Giudice, che è stato direttore generale della Aeroporti di Roma, era stato indicato nel 2015 dall’allora presidente della Regione Rosario Crocetta.