Vendevano alcolici ai minorenni: con questa motivazione la polizia ha notificato il provvedimento, emesso dal questore di Palermo, che sospende la licenza per cinque giorni alla discoteca di Cefalù Le Vele Club. Sospesa la licenza per 'l'attività danzante', ma non quella del pub. Alla base del provvedimento, come spiegato dalla Questura, la vendita di alcol a minorenni e il controllo non adeguato sull'età anagrafica degli avventori. Il titolare del locale, Enzo Barbieri, ha parlato di un 'caso isolato' e ha reso noto che verranno fatti accertamenti anche sul personale. 

Tutto sarebbe partito da alcune testimonianze:

La mancanza di accertamenti e una verifica sull'età dei consumatori di cocktail e bevande ad alto tasso alcolico – spiegano ancora dalla Questura – avrebbe messo in pericolo la salute dei giovani fruitori della discoteca. Da qui la decisione del Questore di Palermo di chiuderla per la durata di cinque giorni.

Anche in estate erano stati registrati episodi simili, a volte denunciati anche dai genitori dei ragazzi. Ultimo episodio, venerdì scorso, quando una ragazza ha accusato un malore nel mezzo del serata, a causa di qualche cocktail di troppo.