image001La “Tempesta di San Martino” sta iniziando in queste ore a colpire l’Italia, con i primi temporali prefrontali intorno alla Sicilia e in modo particolare nel basso Tirreno, e nubi minacciose in direzione del centro/nord che già ieri ha saggiato il “sapore” di piogge e temporali con locali nubifragi e grandinate. Nelle prossime ore avremo il “clou” della tempesta, che di fatto inizierà oggi pomeriggio e si concluderà solo mercoledì 13 novembre. Il maltempo si accanirà con il centro/sud, non solo per i venti impetuosi che nella prossima notte supereranno i 130km/h nel mar Tirreno e i 120km/h nel medio/alto Adriatico con violente mareggiate sulle coste esposte, ma anche e soprattutto per le abbondanti precipitazioni, persistenti per più di tre giorni nelle Regioni meridionali.
Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia le Regioni più colpite. Oggi pomeriggio il maltempo inizierà a colpire le zone tirreniche del centro, per poi intensificarsi in serata sulla Campania e nella notte tra Calabria e Sicilia, con fenomeni molto forti, grandinate e trombe d’aria alimentate dai contrasti termici tra l’aria fredda in arrivo e il caldo persistente ai bassi strati. Ancora stamattina Catania ha superato i+24°C, Bari i +23°C, Messina, Palermo e Reggio Calabria i +22°C, e con l’arrivo dell’aria fredda le temperature crolleranno di quasi dieci gradi centigradi, determinando tanti fenomeni estremi. Domani, lunedì 11 novembre, piogge torrenziali interesseranno Romagna, Marche, Abruzzo e Molise con accumuli superiori ai 200mm nelle zone più colpite, e sull’Appennino si verificheranno abbondanti nevicate. Il maltempo insisterà in tutto il centro/sud e sulle mappe satellitari potremo osservare uno spettacolare occhio del ciclone nel mar Tirreno, dove ci sarà la classica quiete mentre tutt’intorno c’è la tempesta. Tra martedì e mercoledì le zone più colpite dal maltempo saranno Molise, Puglia, Basilicata e zone joniche di Calabria e Sicilia. Per monitorare la situazione meteorologica in diretta seguite le nostre news in tempo reale e le pagine del nowcasting: satellitisituazione,fulminazioniradar webcam. E’ fondamentale per avere un controllo totale sulla situazione meteo minuto per minuto. Sulla nostra pagina di facebook trovate ulteriori aggiornamenti e potete interagire con la Redazione inviando foto, segnalazioni o qualsiasi tipo di riflessione. Se volete, scriveteci e inviateci le foto anche all’indirizzo di posta elettronica, redazione@meteoweb.it.

Peppe Caridi