54-300x225Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica leprevisioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni sparse in rapida attenuazione dalla tarda mattinata; locali foschie anche dense interesseranno le zone pianeggianti soprattutto dopo il tramonto. Centro e Sardegna: iniziale maltempo con nuvolosita’ compatta e piogge estese in graduale miglioramento mattutino; schiarite sempre piu’ ampie dal pomeriggio. Sud e Sicilia: addensamenti consistenti sul versante tirrenico e sulla Puglia con deboli precipitazioni, piu’ consistenti sulla Campania dove potranno assumere carattere temporalesco, in veloce riduzione pomeridiana.Temperature: minime in lieve diminuzione sulle regioni nordoccidentali, in aumento sulle due isole maggiori, al Centro ed Emilia-Romagna; senza variazioni di rilievo altrove. Massime in rialzo sulla Sardegna e sul Nord-Ovest, generalmente stazionarie altrove. Venti: moderati dai quadranti occidentali sulle regioni tirreniche e ioniche, da Nord-Ovest sulle regioni adriatiche; deboli di direzione variabile al Nord. Mari: da molto mossi i bacini occidentali, localmente agitati il Mar Ligure ed il Tirreno centrorientale; mossi i rimanenti mari, molto mossi l’Adriatico al largo e successivamente lo Stretto di Sicilia e lo Ionio. Graduale attenuazione del moto ondoso dalla serata.

Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorniVENERDI’ 7 FEBBRAIO Nord: cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni deboli dapprima sul settore occidentale, in estensione pomeridiana alle restanti aree, quando tenderanno ad intensificarsi, con quota neve al di sopra dei 500-600 metri; dalla tarda serata graduale miglioramento a partire da Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria di Ponente. Centro e Sardegna: la giornata si aprira’ all’insegna del cielo sereno o poco nuvoloso, in attesa di un rapida intensificazione della nuvolosita’ durante il pomeriggio a partire dal versante tirrenico, con le piogge che dapprima interesseranno Toscana, Sardegna, Lazio settentrionale ed Umbria e solo dalla serata anche le restanti zone; un po’ di neve si vedra’ sui rilievi appenninici maggiori.Sud e Sicilia: iniziali condizioni di bel tempo con qualche nube sparsa; dal tardo pomeriggio-prima serata gli addensamenti diverranno compatti sulle regioni tirreniche con fenomeni anche diffusi. Temperature: minime in diminuzione un po’ su tutte le regioni; massime in flessione al Nord, generalmente stazionarie od al piu’ in lieve aumento sulle restanti zone. Venti: moderati dai quadranti occidentali sulla Sardegna e sulle regioni tirreniche, da quelli meridionali sulle regioni ioniche ed adriatiche; deboli di direzione variabile altrove. Mari: da molto mossi ad agitati il Ligure, il Mare ed il Canale di Sardegna; molto mossi il Tirreno e l’Adriatico centrosettentrionale al largo; mossi i restanti bacini, poco mosso lo Ionio sottocosta. SABATO 8 FEBBRAIO Al mattino cielo molto nuvoloso o coperto sulle regioni centro-meridionali tirreniche e sul Triveneto con deboli precipitazioni; bel tempo altrove con locali velature. Dal pomeriggio la fenomenologia si attenuera’ sulle regioni meridionali, mentre tendera’ a presentarsi ed ad intensificarsi su quelle settentrionali. DOMENICA 9 FEBBRAIOAddensamenti compatti sul Centro-Nord e sulle regioni del basso Tirreno con precipitazioni diffuse, anche a carattere temporalesco su quest’ultimo settore; durante il pomeriggio estensione delmaltempo anche alle restanti zone, mentre sulle regioni settentrionali si avranno delle ampie ma temporanee schiarite. LUNEDI’ 10 e MARTEDI’ 11 FEBBRAIO Rapido peggioramento mattutino al Centro-Nord con intensificazione delle precipitazioni dal pomeriggio dapprima su Liguria e Piemonte orientale e poi su Friuli-Venezia Giulia e Veneto settentrionale; sulle restanti zone le iniziali velature compatte saranno presto sostituite da decise aperture. Durante la giornata di martedi’ il maltempo si estendera’ anche alle regioni meridionali tirreniche, velature di passaggio invece sulle regioni adriatiche.

F. F.