0223Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, sabato 9 novembre: – al nord: nuvolosita’ estesa un po’ su tutte le regioni con associate precipitazioni. I fenomeni abbastanza diffusi interesseranno la Liguria di levante, le aree alpine e prealpine della Lombardia e del Triveneto risultando anche di forte intensita’ specie sul Friuli-Venezia Giulia. Meno probabili e comunque poco consistenti le piogge sul Piemonte e sulle aree pianeggianti centro-occidentali dell’Emilia-Romagna. Dal pomeriggio attenuazione di fenomeni e della nuvolosita’ nubi ad Iniziare dalle regioni piu’ occidentali dove piu’ probabili saranno le schiarite. In nottata, pero’, le nuvole torneranno ad interessare Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria e settori settentrionali della Lombardia.
– centro e Sardegna: cielo molto nuvoloso o coperto tra Sardegna, regioni tirreniche ed Umbria, con associate precipitazioni in genere deboli ma che sulla Toscana, specie sui settori centro-settentrionali, risulteranno un po’ piu’ diffuse e localmente temporalesche. Verso sera le piogge o i rovesci tenderanno ad intensificasi tra bassa Toscana, alto Lazio ed Umbria mentre le condizioni tenderanno a migliorare sulla Sardegna ed il resto delle regioni tirreniche. Sulle regioni Adriatiche la nuvolosita’ tendera’ gradualmente ad aumentare dalla Mattinata con fenomeni concentrati nelle zone interne. Migliora Dalla sera ad iniziare dalle Marche. – al sud e Sicilia: nuvolosita’ in progressiva intensificazione sui settori tirrenici con deboli piogge sulla Campania e sulla parte meridionale della Sicilia. In serata e nella notte i fenomeni tenderanno ad essere un po’ piu’ frequenti tra Cilento, Basilicata tirrenica e parte settentrionale della Calabria. Nubi irregolari sulle restanti aree alternate ad ampi rasserenamenti. Temperature: minime in aumento su tutte le regioni specie su quelle centro-settentrionali, massime in leggero aumento al nord, in lieve diminuzione tra Sardegna e regioni tirreniche e stazionarie altrove. Venti: moderati o forti occidentali sulla Liguria ed alta Toscana, deboli meridionali sui settori adriatici con locali rinforzi su alto Adriatico; deboli localmente moderati sud-occidentali sui restanti settori centro meridionali, con tendenza a rinforzare ed a ruotare da ovest-nordovest sulla Sardegna. Deboli di direzione variabile sulle restanti aree. Mari: da molto mossi ad agitati il Mar Ligure, Tirreno settentrionale e il mar di Sardegna settore nord, in prevalenza mossi i restanti mari ma con moto ondoso in locale aumento sui settori centrali del Tirreno e dell’Adriatico.

Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. Domenica 10 novembre: – alnord: nuvolosita’ diffusa soprattutto sulle zone alpine centro occidentali e marginalmente sul Piemonte settentrionale con precipitazioni che assumeranno caratteristiche nevose tra i 1200-1400 metri. Le nubi interesseranno anche il resto del nord ma in modo meno diffuso e tenderanno a diradarsi tra Liguria, settori meridionali di Piemonte e Lombardia ed aree piu’ occidentali dell’Emilia Romagna. In serata e nella notte piogge o rovesci attesi tra coste del Veneto ed aree centro-orientali dell’Emilia Romagna. – al centro e Sardegna: nuovo aumento delle nubi su tutte le regioni con piogge inizialmente sparse ma con tendenza a divenire un po’ piu’ diffuse dal pomeriggio tra Marche, Abruzzo, zone interne della Toscana, Umbria orientale e Lazio. Al contempo migliora sull’alta Toscana. – al sud e Sicilia: nuvolosita’ sempre piu’ diffusa e consistente un po’ su tutte le regioni in ulteriore intensificazione sulle regioni tirreniche e sulla Sicilia settentrionale. I fenomeni inizialmente sparsi e di debole intensita’ tenderanno a divenire sempre piu’ diffusi assumendo anche carattere temporalesco tra Campania, Basilicata e Calabria. Temperature: minime in lieve aumento al sud ed in diminuzione sul resto del territorio; massime in generale diminuzione. Venti: di provenienza occidentale in genere forti tra Liguria, Toscana e Lazio, deboli sulle regioni ioniche e moderati altrove con tendenza ad assumere caratteristiche di foehn sulle aree alpine centro-occidentali. Mari: agitati o molto agitati il Mar Ligure, il Tirreno centrale e settentrionale; da poco mossi a mossi lo Ionio e l’Adriatico sottocosta; da mossi a molto mossi i rimanenti mari.
Lunedi’ 11 novembre: maltempo al centro-sud con fenomeni da sparsi a diffusi, specie sulle regioni adriatiche e sulla Sicilia. Le nubi e le precipitazioni saranno accompagnate da venti decisamente sostenuti e in genere settentrionali, salvo ruotare da meridione sulle aree Ioniche, che interesseranno anche il Triveneto la Romagna e la Toscana. Tempo decisamente piu’ stabile e all’insegna di ampie schiarite sul resto del territorio. In tale contesto si assistera’ anche ad una generale diminuzione delle temperature. Martedi’ 12 novembre: maltempo, sottoforma di piogge e rovesci, che si concentra tra Sicilia e regioni meridionali ancora accompagnato da venti abbastanza sostenuti. Stabile, ma in parte ventoso, sul resto del Paese con il cielo che tendera’ a presentarsi sereno o poco nuvoloso. Mercoledi’ 13 e giovedi’ 14 novembre: residuo maltempo al sud, ma in attenuazione. Prevalentemente stabile altrove pur con un po’ di nuvolosita’ che dai settori alpini centro-orientali tendera’ a scorrere verso le regioni adriatiche. Isolata o scarsa risultera’ la fenomenologia associata.