Secondo voi è maschio o femmina? La domanda riguarda uno dei piatti siciliani più noti e amati, famoso in tutto il mondo: l'arancina (o arancino). Sembrava che a mettere la parola fine a questa diatriba, che divide l'Isola e accende gli animi, ci avesse pensato l'Accademia della Crusca, ma ecco che la questione si è riaccesa, più viva che mai. Il merito è dell'iniziativa "Un mare di sapori" della Regione Siciliana, realizzata in collaborazione con le compagnie di navigazione "Caronte&Tourist" e "Liberty Lines".

Sulle navi Caronte&Tourist, dalla settimana prossima, ci sarà in vendita uno speciale kit "fai da te" per preparare la propria arancina. Sulla scatola però, campeggia la scritta "Arancino da Ferry Boat": la scelta non poteva passare inosservata. Secondo l'Accademia della Crusa, di fatto, potrebbero essere valide entrambe le forme, anche se arancina sembrerebbe quella più corretta. «Nella Sicilia occidentale è arancina – ha spiegato Vincenzo Franza, amministratore di Caronte&Tourist – mentre in quella orientale, compresa Messina, è arancino. È la storia che li ha creati divisi…». Il dibattito, comunque, rimane più aperto che mai: comunque vogliate chiamarla, ricordate che l'importante è che sia buona!