AUGUSTA (SIRACUSA) – Un ragazzo di 20 anni ha perso un occhio dopo l'aggressione di un 23enne in piazza ad Augusta, in provincia di Siracusa. Dapprima gli insulti e le offese, poi le botte. La vittima è stata trasportata d’urgenza all’ospedale Umberto I di Siracusa: nonostante un lungo e delicato intervento chirurgico oculistico, il giovane ha perso la funzionalità dell'occhio.

Ad indagare sulla vicenda i carabinieri di Augusta, che sono intervenuti sul luogo dell’aggressione nella notte. L’aggressore è Mirko Miduri, augustano di 23 anni, che è stato presto individuato e arrestato in flagranza per lesioni personali gravissime.

Miduri era a bordo della sua auto in compagnia di un amico. Quando ha notato una comitiva di ragazzi che chiacchieravano fra loro in una piazza, è sceso dal mezzo e ha iniziato a prendere in giro uno dei ragazzi apparentemente senza motivo. Non soddisfatto, ha cominciato a inveire anche contro un altro membro della comitiva, lo studente di 20 anni. Prima ha cominciato con piccoli schiaffi al volto, poi lo ha deriso e insultato. La vittima ha sopportato tutto senza replicare. Miduri dunque ha iniziato a colpire lo studente al volto con violenti pugni. La vittima ha tentato alla fine di reagire, ma era troppo tardi. 

Il 23enne è stato arrestato e portato nel carcere di Siracusa. Al vaglio dei carabinieri di Augusta anche eventuali episodi o forme bullismo da contestualizzare in gesti di scherno e atti di prevaricazione commessi da Miduri contro altre vittime che non hanno mai denunciato.